Burberry

Burberry

Foto / Photo: Athos Lecce

II negozio monomarca Burberry si sviluppa su tre piani, per un totale di 800 mq. L’approccio progettuale
è decisamente contemporaneo, ma trae spunto dall’eredità del prestigioso marchio oltre che da una riflessione sullo stile british, coerentemente con la filosofia di Christopher Bailey, giovane direttore creativo di Burberry dal 2001.

The single-brand Burberry store spans three floors, totalling 800m2. The project is decidedly contemporary, but it takes its cue from the heritage of the prestigious brand and from a reflection of British style, coherent with the philosophy of Christopher Bailey, Burberry's creative young manger since 2001.

a
Virgile and Stone è uno studio di progettazione di Londra fondato dodici anni fa dal duo di architetti/designer Nigel
Stone e Carlos Virgile. Si compone di oltre quaranta persone ed ha realizzato interventi internazionali di alto profilo per prestigiosi clienti come Yves St Laurent,
Cacharel, L’Oréal, Coca-Cola e Volkswagen.
Architetto / Architect: Nigel Stone e Carlos Virgile

Virgile and Stone is a London design studio established twelve years ago by the architect/designer duo Nigel Stone
and Carlos Virgile. It employs more than forty people and has carried out high-profile international projects for prestigious clients such as Yves St Lauren, Cacharel, L'Oréal, Coca-Cola and Volkswagen.

Installazioni e opere d’arte di giovani artisti inglesi contribuiscono a creare una forte valenza scenografica
nello store.

Installations and works of art by young English artists help create scenographic importance throughout the store.
Su di una parete a pannelli scorre graficamente
la storia dell’”arte del trench” con una sequenza temporale che va dal 1880, anno della prima produzione del gabardine di Thomas Burberry, sino
alle ultimissime innovazioni.

On one of the panelled walls there is a historical illustration of 'trench art' by means of a temporal sequence that starts in the 1880s, the year of the first production of Thomas Burberry's overcoats, and continues through to the latest creations.

Palco a gradini
Tiered platform

Affacciato sulla centrale Via Verri a Milano, in un edificio del sedicesimo secolo nel quadrilatero della moda, il primo negozio Burberry in Italia è stato aperto al pubblico nel settembre 2003. Il progetto è definito visivamente attraverso
grandi vetrine che eliminano qualsiasi separazione visiva col contesto. Il primo obiettivo dei progettisti Virgile and Stone
è stato, infatti, quello di aprire la facciata creando vetrine a doppia altezza per individuare una serie di vuoti che cuciono
in verticale i volumi interni.

Una serie di lunghi gradini in pietra va a formare un insolito palco innalzato su cui far sfilare i manichini.

A series of long stone steps create an unusual raised platform for displaying mannequins.

Rigoroso è l’impiego di materiali inglesi autentici lavorati con tecniche artigianali e rielaborati in modo fresco ed
innovativo. Si gioca sul contrasto fra l'aspetto aspro di materiali naturali usati per le superfici, come l'ardesia e il rovere,
e l'aspetto lucente e contemporaneo degli espositori in laccato e nikel. Un’eclettica collezione di opere d’arte,
appositamente commissionate ad un gruppo di artisti emergenti che vive e lavora in Inghilterra, contribuisce a creare una forte valenza scenografica, quasi a fare dello store un luogo di sperimentazione e di promozione della cultura visiva.

Looking onto Milan's central Via Verri, in a seventeenth century building of the fashion district, the first Burberry store
in Italy was opened to the public in September 2003. The project is visually defined through large windows that eliminate any visual separation with its context. The first objective of designers at Virgile and Stone was to open the facade by creating double height windows so as to single out a series of empty spaces that provide a vertical framework to the internal volumes. There is a strict use of genuine English materials, worked by hand to create a contrast between the roughness of the natural materials used for the surfaces and the shiny contemporary look of the lacquered showcases. An eclectic collection of works of art helps create scenographic force, as if to make the store a place for the experimentation and promotion of visual culture.

Ampie lastre di ardesia del Galles
Large slabs of Welsh slate

Vista dai gradini: punto di osservazione
su tutto il piano.

View of the steps: observation point over
the entire floor.
Pannellature in legno di quercia ed espositori in lacca lucida. Sullo sfondo il cortile centrale del palazzo
trasformato in tipico giardino inglese.

Oak panels and showcases in shiny lacquer. In the
background, the central courtyard of the building
converted into a typical English garden.

Entrando, l’orizzontalità dello spazio al piano terra - adibito agli accessori Burberry - è segnata da pannellature
fugate in legno di quercia inglese, unite insieme da incastri a coda di rondine, ritmate da lunghe mensole ed espositori
dalla modernissima finitura in lacca lucida, nikel e vetro chiaro. Il progetto illuminotecnico amplifica questo senso
di orizzontalità con dei lunghi tagli decisi a soffitto. L’uso della pietra da cava inglese per il pavimento crea un sottile
contrasto di texture. Punto di forza dello store è il cortile centrale del palazzo che è stato trasformato in un tipico giardino inglese racchiuso tra lastre di vetro chiaro a tutta altezza. Il pavimento è realizzato con quadri di erba e
ciottoli per creare e richiamare la forma decostruttivista del tessuto Burberry.

Cubi di resina espongono le ultime collezioni di “burberry House”, disposti con estrema flessibilità per seguire le rapide evoluzioni delle moda.

Cubes of resin display the latest 'Burberry House' collections, arranged with great flexibility in order to follow the rapid evolution of fashion.
Lo spazio della collezione da passerella Prosum è reso più intimo da un lounge di stile con un piccolo bar accentrato attorno ad un camino funzionante.

The space for the Prosum catwalk collection is made more intimate by means of a stylish lounge with a small bar centred on a working fireplace.

Qui trova collocazione l’opera d’arte dell’artista finlandese Jakku Pernu che ha intrecciato canne di salice per dar vita ad una forma astratta in ricordo della campagna inglese. Sulla parete laterale, una scala a sbalzo in nikel e vetro collega fa loro i piani. E’ preceduta da una serie di lunghi gradini estesi su tutta la parete che vanno a formare un insolito palco innalzato, punto di osservazione su tutto il piano, superficie d’appoggio per una ‘sfilata’ di manichini.

Piano terra.

Ground floor.

Piano primo.

First floor.

As one enters, the horizontality of the space on the ground floor - assigned to Burberry accessories - is marked by grooved panelling in English oak, with dovetail joints; cadence is provided by long shelves and showcases with a modern shiny lacquer, nickel, and glass finish. The lighting emphasises this sense of horizontality by means of clear long cuts on the ceiling. The use of English quarry stone for the floor creates a subtle contrast of textures. The strong point of the store is the central courtyard of the building, which has been converted into a typical English garden enclosed between full-height glass panels. The floor is made of grass squares and cobbles that recall the deconstructivist pattern of Burberry textiles.

Piano secondo.

Second floor.

Pietra da cava inglese e modernissima lacca lucida
Stone from English quarry and shiny modern lacquer

Il primo piano ospita le collezioni uomo e donna della linea ‘Prorsum’, dal look contemporaneo, oltre che la nuova serie
‘Burberry House’. Quest’ultima è esposta su cubi in resina dell’artista inglese Mc Collin Bryan creati appositamente
per permettere una flessibilità nell’esposizione, così da seguire le rapide evoluzioni della collezione.
Il taglio verticale in corrispondenza delle vetrine permette alla luce naturale di scivolare su tutto l'ambiente, creando un
insolito pozzo di luce. Sul pavimento, ricoperto da ampie lastre di ardesia del Galles, poggiano tavoli sovradimensionati
realizzati in parte con pietra grezza e in parte con bianche laccature lucide. Al centro l’area lounge si organizza attorno ad un camino funzionante. Lungo le pareti più lunghe ‘sfilano’ le immagini delle ultime collezioni sotto forma di piccole foto retroilluminate, mentre un video permanente proietta l’ultima sfilata. Salendo di un piano, ci si imbatte in una
sofisticata installazione di alberi astratti, sempre di Jakku Pernu, formati da rami intrecciati. Un modo originale per
creare un interessante paesaggio in cui esporre i pezzi più significativi della più classica collezione ‘Burberry London’.
Il pavimento, in armonia cromatica con le pareti, è in parquet a spina di pesce. Sulla parete di fondo l’occhio è attratto da un dittico di Dan Hays che rappresenta un vasto ed evocativo panorama londinese. Più ci si avvicina all’opera e più l'immagine perde la sua staticità attraverso la scomposizione in figure che diventano sempre più geometriche, creando un delicato bilanciamento fra realismo romantico e formalismo astratto. Un lungo corridoio denominato ‘rainroom’ è riservato al tradizionale impermeabile in gabardine, diventato un'icona dell'abbigliamento Burberry. Sul soffitto una videoinstallazione studiata da Virgile and Stone, proiettata su schermi e lunga 19 metri, utilizza suoni astratti e
immagini in movimento per riprodurre il tipico clima britannico. La collezione uomo è collocata in una serie di stanze elegantemente interconnesse. Una zona a parte è riservata ai servizi di sartoria, preceduta da una confortevole area d’attesa con parquet in rovere inglese e arredi in pelle dai delicati toni gabardine e accenti di rosso.

Particolare della scala a sbalzo di nikel e vetro.
Detail of the overhanging nickel and glass staircase.

La “stanza della pioggia” per l’esposizione del tradizionale impermeabile in gabardineè accompagnata da una videoinstallazione a soffitto lunga 19 metri che riproduce immagini in movimento del tipico clima britannico.

The 'rainroom' for the exhibition of the traditional trench coat is accompanied by a 19-metre-long video installation on the ceiling that reproduces moving images of typical British weather.

In memory of the English countryside, Jakku Pernu's willow-cane abstract work of art is positioned in the garden. On the side wall, a nickel and glass staircase connects the floors. It is preceded by a series of long extended steps along the entire wall that create an unusual raised platform, a point of observation over the entire floor, and a place in which to display mannequins. The first floor has men and women's collections from the contemporary 'Prosum' line, in addition to the new 'Burberry House' series, which is displayed on cubes of resin by English artist Collin Bryan. Natural light permeates the space. On the floor, covered with large slabs of Welsh slate, there are oversized tables made in rough stone and shiny white lacquer. At the centre, the lounge area is arranged around a working fireplace. Along the walls there are small images of the latest collections, while a video projects the latest fashion show. As one moves up a floor, one comes across a sophisticated installation of abstract trees, again by Jakku Pernu, made using interwoven branches.

Burberry

Indirizzo: Via Verri 7, Milano
Anno di realizzazione: 2003
Progetto architettonico: Virgile and Stone, Londra
Direzione lavori: F.G.S., André Straja, Giacomo Sicuro, Raffaella Razzini
Progetto strutture: Lorenzo Guglielmi, PLG Milano
Progetto luci: Tony Rimmer, Sam Neuman, Chris Slingsby
Tecnici del suono: Valerio Faggioni, Guido Zen
Impresa: Guglielmi costruzioni
Fornitura arredamenti: Cennacchi
Arredi: B&B Italia, Arquetypo, Bill Amberg, Kier Lusby, Teknopar
Progetto grafico: Vertical Vision
Artisti: Jakku Pernu, Dan Hays, Mc Collin Bryan

It is an original way of creating an interesting landscape in which to explore significant pieces from the classical 'Burberry London' collection. The floor, in chromatic harmony with the walls, is a herringbone parquet. On the
back wall, a Dan Hays diptych representing a vast and evocative London panorama catches the eye. The closer one gets to the work, the more the image loses its immobility as the figures become increasingly geometric, creating a delicate balance between romantic realism and abstract formalism. A long corridor 'the rainroom' has been set
aside for the traditional trench coat, an icon of Burberry fashionwear. On the ceiling, a video installation designed by
Virgile and Stone, projected on a 19-metrelong screen, uses abstract sounds and moving images to reproduce typical
British weather. The men's collection is located in elegantly interconnecting rooms. A separate area is reserved for tailoring services, and is preceded by a comfortable waiting area with an English oak parquet and leather furniture.


se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
CARRELLO
TAG