Effetto caleidoscopio

Effetto caleidoscopio

Una texture molto moderna

In questa casa di campagna, ristrutturata dall’architetto Rosanna Monzini, protagonista è un tappeto caucasico dell’800,
per esattezza un Karabagh, dove la ripetizione modulare di forme semplici molto colorate è decisamente più rara. Il suo
nome “Karabagh” deriva da una località sperduta sulla catena del Caucaso che va dal Mar Nero al Mar Caspio, più vicina a quest’ultimo e quindi più aperta alle influenze persiane. Il tappeto è in lana lavorata col nodo Ghiordes e rivela, oltre a
un superbo senso del colore, un’accurata manifattura.


se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
Tratto da

IL SOGGIORNO 32

Il Tappeto Orientale Nell'Architettura D'Interni

CARRELLO
TAG