Libertà di spazi e di colori nel loft ristrutturato

Libertà di spazi e di colori nel loft ristrutturato

A Milano, la casa dell’attualità

Open-space dinamico e di grande ricchezza cromatica, il soggiorno di questo loft, ricavato dalla ristrutturazione di un fatiscente magazzino nel centro di Milano, rispecchia la vulcanica personalità
del proprietario.

Arch. Simone Ferrari e Federico Colombo
Servizio: Maria Galati
Foto di: Athos Lecce
Testo: L. Servadio

L’incarico per la ristrutturazione di un fatiscente magazzino nel centro di Milano, da trasformare in loft per il giovane e brillante committente dalla vita sociale molto vivace, ha stimolato i progettisti nella ricerca di soluzioni informali e dinamiche, in cui lo stesso committente ha contribuito con il proprio gusto sicuro. La complessità dei problemi statici e impiantistici è stata risolta con soluzioni di avanguardia quali rinforzi strutturali con fibre di carbonio e calcestruzzi speciali, impianti elettrici domotici, di diffusione audio-video e di trasmissione dati e con un sistema di condizionamento
combinato radiante/aria per garantire il maggior comfort tecnico degli ambienti.

Modernità con occhio ai segni della tradizione

In questo open-space ricco di soluzioni altamente tecnologiche e suggestioni del passato sono compresenti elementi di
arredo e decorazione dai forti contributi formali e cromatici che definiscono spazi fluidi pieni di luce e calore.

Tavoli Sella di Elefante; divani color arancio di Dilmos; le poltrone arancio e marrone sono di Frau; le poltrone blu
di Edra; i pavimenti in resina bianca; la scala su disegno del progettista è stata realizzata da Edilco Srl, di Sona (VR).

Biografia degli architetti

Federico Colombo,
architetto, vive e
lavora a Milano dove
ha il proprio studio
professionale. E’
Docente a contratto
presso la Facoltà di
Architettura del
Politecnico di
Milano.

Simone Ferrari,
architetto, da oltre un
decennio si occupa di
comfort ambientale e
di ecologia nel progetto
architettonico.
Attualmente è Ricercatore al
Politecnico di Milano.

Ne è scaturito uno spazio fluido e ricco di spunti, integrato con soluzioni cromatiche e di arredo inusuali. Il soggiorno si estende in open-space a tutto il piano rialzato, in cui lo spazio ruota attorno ad una grande scala elicoidale in cemento colorato che lo collega al piano sottostante e al grande terrazzo in copertura con un gazebo vetrato da cui piove luce
zenitale che si diffonde piacevolmente in tutto il soggiorno. Qui trovano posto varie zone d’uso in continua evoluzione, così come gli stessi arredi, con la zona conversazione con divani e poltrone raccolti attorno al camino in acciaio smaltato, l’angolo studio, il biliardo e l’affaccio al bancone della cucina adiacente. I pavimenti in resina e le pareti sono trattati con colori neutri per valorizzare i decisi apporti cromatici di arredi, tappeti e quadri che provengono dai più svariati angoli del globo, mete dei viaggi del proprietario.


se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
Tratto da

IL SOGGIORNO 31

Zona Pranzo e Divani

CARRELLO
TAG