SPAZI BICROMATICI

UN’ABITAZIONE MODERNA CONCEPITA IN MANIERA INNOVATIVA

Accanto vediamo la zona pranzo al piano seminterrato, caratterizzata da colori molto sfumati e neutri, e dal camino che diventa centro della parete e dialoga con l’ambiente: da notare la luce molto morbida e diffusa, affidata a due grandi sospensioni sopra il tavolo e da lampade a parete per dare il tono luminoso di fondo.
Accanto vediamo la zona pranzo al piano seminterrato, caratterizzata da colori molto sfumati e neutri, e dal camino che diventa centro della parete e dialoga con l’ambiente: da notare la luce molto morbida e diffusa, affidata a due grandi sospensioni sopra il tavolo e da lampade a parete per dare il tono luminoso di fondo.

Il progetto di questo appartamento è stato denominato dai suoi creatori “Bicromia” ed è la sintesi tra due importanti obiettivi perseguiti nella sua realizzazione: il primo è costituito dalla volontà di limitare il numero di materiali impiegati, uniformandoli dalla presenza di due colori prevalenti; il secondo dalla capacità di rendere fulcro di un progetto elementi che quotidianamente sono considerati di percorrenza all’interno di un edificio: scale e corridoi.
Gli spazi di vita dell’edificio si relazionano tra di loro, dialogando così continuamente con la scala scultura che, invece di essere elemento disgregante, diventa parte integrante del quotidiano vivere, al centro di tutti gli ambienti.
Lo sviluppo planimetrico quindi è caratterizzato dalla presenza di una percorrenza orizzontale che modifica la sua funzione in base all’uso (ora percorso interno, ora spazio per la zona pranzo, ora seduta informale), e dalla scala scultura in resina bianca che assolve alla funzione di collegamento verticale dei tre ambienti concepiti come continuità fluida di spazi interni.

Paolo Posarelli Associato (San Miniato 1969), Gianni Bellucci Associato (Empoli 1972), Stefania Catastini Architetto (Fucecchio 1971)
Paolo Posarelli Associato (San Miniato 1969), Gianni Bellucci Associato (Empoli 1972), Stefania Catastini Architetto (Fucecchio 1971)

Si laureano in Architettura all’Università di Firenze con lode, ove svolgono attività di ricerca (2000-2006).
Nel 2000 fondano LDA.iMdA Architetti Associati.
Partecipano a numerosi concorsi, sono relatori a convegni internazionali e vantano numerose pubblicazioni dei loro lavori sia sulla stampa che in televisione.
Nell’attività professionale lo studio sta sviluppando vari temi progettuali come: osmosi paesaggio architettura, infrastrutture e città, densificazione e rarefazione urbana, con numerosi progetti per committenti pubblici e privati.

Pagine

se è piaciuto questo articolo 

TAG CORRELATI

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
CARRELLO
TAG