Una masia in Catalogna- A "Masia" in Catalogna

Una masia in Catalogna- A "Masia" in Catalogna

 

Il paesaggio delle città di mare nei mesi invernali è per molti malinconico, ma non appena il sole fa capolino , tutto si colora con toni caldi, le persiane degli appartamenti nei budelli dei piccoli paesi e lungo tutta la nostra costa si aprono per invitare il sole ad entrare e inaugurare la lunga stagione estiva.

The landscape of the cities by the sea during winter months is very sad for many people, but as soon as the sun arrives, everything is colorful, warm, the shutters of the apartments in small villages and a long the coast open up to let the sun into in augurat e the long summer season.

UNA “MASÌA” IN CATALOGNA-A “MASÌA” IN CATALONIA
RISTRUTTURAZIONE ARCH. LORENZO MARQUÈS.FOTO EMILIO RODRIQUEZ FERRER

La “Masìa” è il nome generico che si dà all’abitazione rurale in Catalogna. Può avere diverse caratteristiche, essere abitazione di mezzadri o piccoli proprietari quindi di dimensioni contenute e finiture semplici, oppure più importanti chiamate “casas pairales” che possono arrivare ad avere dimensioni di un vero e proprio castello o palazzi reali. La “masìa” oggetto di questa ristrutturazione rientra in questo secondo gruppo. Quando l’arredatrice di Barcellona Nicole Blanc si trovò per la prima volta di fronte a questa casa, quello che la affascinò veramente furono i volumi assolutamente asimmetrici e i soffitti a volta che la casa presentava.Nella casa non esisteva né acqua né elettricità, il pavimento era di terra battuta e in generale presentava un aspetto povero e abbandonato al tempo, ma tutto ciò non frenò l’arredatrice all’acquisto.

Masia is the generic name for rural homes in Catalonia. It can have different characteristics, it could be the home of farmers hence it would be small with simple finishing, or it could be more important called “casas pairales” and they can be real castles or royal palaces. The “masìa” which was renovated belongs to this second group. When the Barcelona interior designer Nicole Blanc found herself for the first time in front of this house, the thing that really attracted her were the asymmetrical volumes and the vault ceilings of the home. There was no water or electricity in the house, there was an earthen floor and in general it looked very poor and abandoned, but nothing stopped the designer from buying this house.

La collaborazione con l’architetto Lorenzo Marquès per la sistemazione degli spazi, fu sicuramente proficua. Alla fine, la creatività di Nicole e la competenza di Lorenzo, diedero i loro frutti. La struttura volumetrica della casa ha forma basilicale, molto luminosa con la navata centrale a tripla altezza e due ali laterali. L’Empordà dove è situata questa “masìa” è la pianura all’interno della Costa Brava. E’ una zona tradizionalmente ricca, ancora prima dell’arrivo del turismo, e con una lunga storia medioevale, una natura, un paesaggio e una architettura dal forte sapore mediterraneo. Nella foto in questa pagina si può ammirare l’armonia dei volumi, il gioco delle altezze e i materiali elegantemente recuperati dal progettista. Di particolare raffinatezza l’accostamento delle due facciate realizzate con materiali differenti.

The cooperation with architect Lorenzo Marquès for the distribution of the spaces, was certainly precious. At the end, Nicole’s creativity and Lorenzo’s expertise, yielded some results. The volumetric structure of the house has a basilic shape, very bright with the central nave with three height levels and the two side wings. The Empordà where this “masìa” is located is the plain right near Costa Brava. It is a traditionally rich area, even before it became popular with tourists, and with a long medieval history, nature, landscapes and architecture with strong Mediterranean tastes. In then photo on this page you can admire the harmony of volumes, the different perspective created by the different heights and the materials elegantly recovered by the designer. The two facades made with different materials are particularly elegant.

Di particolare fascino è la piscina. La muratura in sassi con arcate è l’elemento più importante. La parete, che circonda in parte la casa è originale e mantiene la sua struttura, gli unici interventi furono due aperture per dare illuminazione al bagno e allo spogliatoio. Questa parete si propone come separazione di due spazi: quello della piscina e quello del cortile antistante la casa. La scala che si intravvede ha una duplice funzione, salvare i dislivelli esistenti integrandosi con la piscina e introdursi nella stessa. In queste pagine sono raffigurate immagini del grande soggiorno. Il soffitto di pietra, è originale della casa e i pavimenti sono di materiali differenti, dai listelli in legno di teak alla moquettes in cocco. La sala da pranzo si trova in un locale ricavato perforando la casa in tutta la sua lunghezza.

The swimming-pool is splendid. The stone walls with arches are the most important elements. The wall that in part surrounds the house, is original and it maintains its structure, the only interventions were two openings to give more light to the bathroom and the dressing room. This wall separates two spaces: the swimming- pool area and the front courtyard. The stairway that you can barely see has a double function, it balances the two different levels integrating with the swimming-pool and inviting to the pool as well. The stone ceiling is the original one and the floors are made with different materials, from teak boards to coconut car-pets. The dining room is in a room that was created by renovating the house in its entire length.

In queste pagine , la zona notte è stata arredata con una vecchia camera che Nicole trovò ad un asta al sud della Francia, durante uno dei suoi viaggi ai quali spesso si ispira per i suoi interventi di interior decoration. Un mobile di sacrestia, con un quadro di Rubeli e una tela di Celice decorano questo ambiente. Sul fondo si intravvede l’ingresso del bagno caratterizzato da una nicchia blu con mensole in cristallo, caratterizzata dalla luce di un faretto che contrasta con il colore scuro della parete principale. Da sottolineare che tutte le nicchie e cavità che troviamo nella villa erano già esistenti, Nicole ha saputo caratterizzarle con grande maestria. La vasca da bagno è incassata nel pavimento e richiama per colore e finiture la piscina all’esterno e come realizzazione i “bagni” dell’epoca romana. La ceramica utilizzata per il rivestimento è di fattura italiana.

On these pages, the bedroom area was decorated with an old bedroom set that Nicole found at an auction in the south of France, during one of her trips which she takes inspiration from for her interior decoration interventions. A church furniture piece, with a painting of Rubeli and a canvas of Celice decorate this room. On the background you can see the door of the bathroom characterized by a blue niche with crystal shelves, illuminated by a spotlight that contrasts with the dark color of the main wall. We must point out that all the niches and open spaces in the villa already existed, Nicole was able to enhance them brilliantly. The bath tub is integrated in the floor and recalls the outside pool in color and finishing and the “baths” of the Roman times in its construction features. The ceramic used in the bathroom is Italian made.

 

se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
CARRELLO
TAG