La casa rinata - The riborn house

La casa rinata - The riborn house

FOTO EMILIO R. FERRER

Gli architetti spagnoli Narques, Dalmau, Briones, sono intervenuti in questa splendida casa con un opera di restauro semplice ed elegante. L’intervento di restauro si è basato sostanzialmente su tre operazioni: recupero delle facciate eseguito con la pulizia delle stesse con semplice lavaggio tramite acqua nebulizzata, che permette una completa “pulizia” senza aggredire la struttura originaria; sventramento quasi totale dei muri divisori interni, per permettere una migliore distribuzione degli spazi; modifica dell’orientamento originario attraverso nuove aperture cercando di rispettare al massimo la struttura esterna delle facciate. Immersa nel verde questa villa ha richiesto anche una particolare progettazione per l’enorme spazio verde. La proprietaria ha voluto creare una ampia zona piantumata di olivi dove poter installare la piscina. Attorno alla piscina si è costruito un muro di pietra, perfettamente integrato con l’ambiente circostante, dove sul retro è nascosta una piccola area servizi con vestibolo ed una minicucina.

Spanish architects Narques, Dalmau, Briones, have worked on this splendid house with simple and elegant renovation work. The renovation intervention was essentially based on three operations: renovation of the facades, done by cleaning them with nebulized water, that “completely” cleans then without attacking the original structure; all the internal walls were taken down, to allow for a better distribution of space; modification of the original layout by creating new openings trying to respect the external structure of the facade as much as possible. This villa surrounded by vegetation required a particular project for the enormous green space. The owner wanted to create a large area with olive trees where she put a swimming-pool. A stone wall was built around the pool, perfectly integrated with the surrounding environment, which hides a small service area with lobby and mini-kitchen.

Alla realizzazione di questo progetto, hanno contribuito diversi artigiani della zona in modo da mantenere il più possibile inalterati i materiali originari che si trovano in questa regione del Ampurdan. Per i pavimenti (foto pagina accanto) si è utilizzata la famosa “toba” catalana con listelli di legno Teak che danno un aspetto rustico ed anche elegante al maestoso soggiorno. Di particolare fascino è il tetto con travi a vista. Il tetto originario fu sventrato e ricostruito usufruendo delle travi esistenti restaurate con uno speciale trattamento di verniciatura. Uno dei problemi della vecchia casa era la luce. Questo tipo di costruzione catalana, non prevedeva aperture molto ampie in quanto si prediligeva l’effetto “grotta” per ripararsi dal sole spagnolo. Con il nuovo intervento, si sono sostituite alcune tegole con tegole in vetro.

Various local craftsmen took part in this project to keep the original materials that can be found in this region of Ampurdan. The famous Catalan “toba” (next page) was used for the floors, with Teak wood boards that give a rustic but also elegant and grand look at the living room. The rafters on the roof are particularly nice. The original roof was torn down and rebuilt using the existing rafters and beams renovated with a special paint treatment. One of the problems of the old house was light. This type of Catalan construction, did not foresee very large openings, in fact the “cave” style was used to block out the hot Spanish sun. Some roof tiles were replaced with glass tiles during the renovation work.

Tutto il lavoro negli interni è stato coordinato per unificare gli spazi esistenti con nuovi spazi ricavati grazie alle nuove ampie aperture praticate all’interno e sui muri perimetrali. Alcune aperture sono state rispettate, come quella della cucina (foto pagina accanto) mentre altre sono create come quella della sala da pranzo. La proprietaria della casa, amante della decorazione e con grande sensibilità, apportò idee e collaborò a creare angoli di squisita eleganza come la sala da pranzo, dove vediamo un maestoso tavolo in legno di Teak acquistato dalla stessa nel negozio Tecmo in Calle Balmes (Barcellona). Nella parte inferiore del salone vi è una grande apertura di accesso alla sala da pranzo esterna che contemporaneamente permette alla luce naturale di entrare e illuminare tutto il salone principale.

All the inside work was coordinated to combine existing spaces with new spaces created thanks to the new wide openings built inside and on the external walls. Some openings were kept like the kitchen (photo on side) whereas others, like the one in the dining room, were created. The owner of the house, who loves decorating and who is very sensitive, added her ideas and cooperated in creating very elegant little corners like the dining room, with a grand Teak table purchased by the owner in the Tecmo store in Calle Balmes (Barcelona). In the lower part of the living room there is a big opening that leads into the out-door dining room which also lets natural light filter thus brightening the entire main living room.

In questa pagina il bagno e la camera da letto padronale con soffitto travi a vista come nella zona giorno. I mobili sono stati realizzati da un artigiano della zona in collaborazione con la padrona di casa e gli architetti che si sono occupati del restauro. La quasi totalità degli oggetti sono di famiglia, mentre le lampade che troviamo elegantemente posizionate in ogni locale della residenza sono di “Vincon” (Barcellona). Per la sistemazione degli interni, la scelta dei tessuti e le decorazioni, furono incaricati due famosi decoratori spagnoli Bibi Maimon e Marta Ochoa. Qui sopra, il bagno padronale, sapientemente arredato. Seguendo la linea del soffitto a botte e posizionato esattamente di fronte alla finestra della camera, lo specchio crea un effetto “sfondamento” che illumina e impreziosisce il locale già particolare ed elegante.

On this page the master bedroom with bathroom with rafters just like the living area. The furniture was made by a local craftsman in cooperation with the owner and the architects who took care of all the renovation work. Almost all the objects belong to the family, whereas the chandeliers that are elegantly positioned in every room of the residence are by “Vincon” (Barcelona). Two famous Spanish decorators Bibi Maimon and Marta Ochoa furnished the interiors, chose the fabrics and the decorations. Above, the master bathroom, wisely decorated. Following the line of the barrel vault ceiling and positioned exactly in front of the window of the bedroom, the mirror creates a sort of “break through” effect that brightens and enhances the room which is already unique and elegant.

 

se è piaciuto questo articolo 

Commenti

Commenta questa notizia

Tutti i commenti saranno sottoposti ad approvazione da parte della redazione di dibaio.com. Lasciate il vostro contributo.

Per contribuire è necessario confermare il proprio indirizzo e-mail ed effettuare la login

Se non sei registrato clicca qui

TUTTI I COMMENTI NUOVI COMMENTI

x

Si No
%A
CARRELLO
TAG